<<<<< SCRITTI VARI >>>>>







Ricerca personalizzata






Sono scritti a tema libero di argomenti facili ed accessibili; contiene le risposte ai quesiti dibattuti, le decisioni e le risoluzioni
adottate. L'intento è d'introdurre e passare piano piano all'arte e di renderla alla portata di tutti, con spiegazioni esaurienti; di
suscitare l'interesse alla creazione artistica; di indicare come potersi dare all'arte, specie alla pittura, senza alcuna difficoltà.
Per poterne parlare e discutere con persone interessate, per dare una svolta alla vita ed entrare nel MONDO DELL'ARTE.







Evoluzione '07 cm40x50 collage misto smalti su tela



CAPIRE L'ARTE
L'arte è una forma d'attività dell'uomo tendente a manifestare il suo talento inventivo e la propria capacità espressiva nel campo estetico; il suo fine è di una realizzazione più nobile di quella che può essere data da un mestiere o una professione; ed anche di farci conoscere meglio il mondo, aiutandoci a prenderne coscienza, e di svelarci l'intima natura delle cose, il meccanismo della realtà tutta, per un mondo nuovo, diverso. In sostanza, l'arte tende sempre a concetti generali e universalmente validi; si comincia a capire l'arte solo quando dà un'emozione: un'opera d'arte che non "emoziona" in qualche modo chi la osserva, appare inutile. L'arte si manifesta in numerose attività dell'uomo, tra le quali in particolare citiamo: la musica, la poesia, l'architettura, la scultura e la pittura. Essa può assumere varie forme; può essere figurativa o astratta, a seconda che intende fornire una rappresentazione analogica ed originale d'oggetti sensibili e reali, oppure che esclude ogni rapporto con gli oggetti del mondo sensibile. L'arte figurativa risponde di più a certe necessità degli uomini, perché più comprensibile e più aderente alla realtà; mentre nell'arte astratta si cerca di esprimere emozioni e sensazioni senza limiti. L'espressione "arte astratta" si applica ad opere del tutto prive di figurazioni; non s'ispira per niente alla realtà naturale, bensì è la proposta di una nuova realtà. L'apparenza visibile della realtà a volte c'impedisce di penetrarne l'essenza, la verità degli oggetti, e tutto ciò che non è visibile, in altre parole l'anima o l'essere interiore. Pertanto, si possono distinguere due principi non solo nettamente distinti, ma quasi in opposizione tra loro: da un lato la forma primitiva, l'intrico delle linee, non dissimile dai disegni infantili e da tecniche espressive; e da un altro lato la trama geometrica, la forma regolare piana, in genere realizzata non secondo un criterio di rappresentazione, ma applicando un ordine bilanciato o equilibrato dello spazio e dei colori. E' da rilevarsi che la prima via è stata eseguita da quegli artisti che hanno obbedito soprattutto all'intuizione; la seconda, da quegli altri nei quali prevaleva la riflessione e il fattore razionale. Comunque, l'astrattismo in tutte le sue forme, si oppone alla rappresentazione figurativa del mondo visibile, e contrariamente a quanto si possa pensare, è una tendenza che risale alla preistoria; una tendenza da molti incompresa, ma più apprezzata nei tempi attuali perché è diminuita la gente che, a priori, ritiene o considera le forme astratte solo estetiche o strutturali, e prive di sentimenti, o puramente decorative.
Oggigiorno viviamo in un mondo nel quale la diffusione delle immagini, la crescente facilità di riprodurle, l'enorme sviluppo del cinema, della radio e della televisione, hanno accresciuto l'aggressività dell'ambiente in cui viviamo, atrofizzando o mortificando le già scarse capacità di meditazione e di contemplazione.


LO SVILUPPO SPIRITUALE
Vi sono attività della mente considerate negative che portano, alla fine, alla distruzione del nostro essere, dei sensi, del corpo e della mente stessa. Logicamente, filosoficamente, moralmente, comprendiamo bene questi moti della nostra mente, e riconosciamo che essi sono controproducenti per la nostra esistenza essendo causa diretta di malesseri e malattie. Pochissimi sono coloro che prestano attenzione ad eliminare tutti i mali agendo sulle cause che le hanno determinate. Si badi bene però, che non si vuole sviare nessuno dall'intervento medico, ma che non è sufficiente curare solo i sintomi, bisogna curare il malato nel suo insieme. Per esempio, se un paziente lamenta qualche disfunzione del corpo, gli sono somministrati degli appositi medicinali per alleviare i suoi sintomi, e alla vera causa della malattia non è data frequentemente nessuna considerazione. Così quando il malato accusa ad esempio una condizione d'insonnia, gli sono prescritte droghe analgesiche o ipnotiche che, alla fine, provocano solo danni al paziente, che diventa potenzialmente un membro a vita di qualche istituzione psichiatrica. Le vere cause di tanti disordini e malesseri non sono sufficientemente conosciute, spesso risiedono nella personalità dell'individuo. Dobbiamo, pertanto, cominciare col tranquillizzare la nostra mente attraverso la capacità di ragionare. Nel caso che usiamo il nostro pensiero per ragionamenti elevati costruiamo il nostro corpo, i nostri sensi e la nostra mente. I risultati si manifestano in primo luogo in campo psicologico e poi in quello fisiologico. Il pensiero quindi, è la guida della nostra personalità, del nostro comportamento e della nostra esistenza. L'odio, la rabbia, la bramosia e i desideri materiali smodati relativi al piacere rovinano coloro che li racchiudono nella mente, che non hanno il controllo dei loro sensi e non posseggono un'alta vitalità. Tuttavia bisogna anche evitare che la mente possa perdere il controllo, anche di un solo organo. Un uomo non deve permettere ai suoi sensi di lasciarlo trasportare ovunque essi vogliano trascinarlo. Occorre prendere come regola quotidiana di vita, di cercare d'essere calmo e distaccato, in ogni occasione possibile, di sorridere ed essere allegro, imparando ad essere felice anche da solo, lontano da tutti e da tutto. La vera saggezza non può risiedere in una mente irrequieta; la paura, l'ansietà, le malattie fisiche e mentali non attaccheranno la mente ben disciplinata.


VERAMENTE OTTIMA ED EFFICACE LA DIETA EQUILIBRATA "30 PROTEINE 30 GRASSI 40 CARBOIDRATI" ANCHE PER REGOLARE AL MEGLIO IL PROPRIO PESO
Una strategia alimentare è che in ciascun pasto e in ogni spuntino ci deve essere sempre un certo equilibrio tra due ormoni molto importanti, l'insulina e il glucagone; l'ideale è che le calorie derivino:
30% dalle PROTEINE, 30% dai GRASSI, 40% dai CARBOIDRATI.
Per le proteine vanno scelti gli alimenti con pochi grassi saturi, come pesce, tacchino, pollo, bresaola, prosciutto e carne magra di bovino, per evitare che aumenti il glucacone.
Per i grassi preferire l'olio extravergine d'oliva, poco burro e la frutta oleosa (noci, nocciole, mandorle, pinoli e pistacchi).
Per i carboidrati non si deve mai abbondare negli alimenti ricchi di carboidrati a rapido assorbimento come bibite dolci, pane, riso, patate e pasta, che fanno alzare l'insulina. Per questo la maggior parte dei carboidrati va assunta con la verdura e la frutta, che sono a lento assorbimento.
Una delle sostanze essenziali sono gli OMEGA 3, cioè la vitamina F che si trova specie nel pesce. Gli omega 3 sono acidi grassi polinsaturi essenziali che meritane l'appellativo di "grassi buoni" perché a differenza di quelli saturi aiutano a stabilizzare il livello di colesterolo nel sangue. Si ottiene un miglioramento nelle strutture di tutte le cellule del nostro corpo, con notevole vantaggio per il cervello; controlla la pressione arteriosa dando elasticità alle pareti arteriose; protegge il cuore e il sistema circolatorio. Così il sangue diventerà più fluido, il flusso sanguigno migliorerà, si avrà un evidente effetto antinfiammatorio e aumenterà la resistenza alle infezioni. Per concludere gli omega 3 eliminano i disturbi cardiovascolari e l'ipertensione; utile nella terapia dell'artrite e di altri disturbi infiammatori, e nella cura della psoriasi e di altre malattie cutanee; migliora la microcircolazione e facilita la risposta immunitaria e antinfiammatoria in caso d'infezioni e di ferite.
I pesci più ricchi di omega 3 sono: anguilla 4,16 g, sardine 4,08 g, tonno 2,15 g, salmone 2,08 g, sgombro 1,26 g, seguono pesce spada, aringa e merluzzo. Inoltre, per sfruttare al meglio i benefici degli omega 3 basta consumare dalle 2 alle 3 porzioni settimanali di pesce, possibilmente cotto al forno, al vapore o alla griglia.
Nell'alimentazione è importante la VITAMINA D che fissa nelle ossa il calcio e il fosforo; l'azione dei raggi ultravioletti del sole trasforma le provitamine presenti nell'organismo in vitamina D. Questa si trova nei seguenti alimenti: frumento, insalata, lamponi, piselli freschi, tuorlo d'uovo, muscolo (carne), lievito; in piccole quantità nel latte, nei latticini e nei legumi.
Bisogna evitare l'aggravamento dei processi di deterioramento cellulare che sono dovuti a causa delle cellule che invecchiando producono sempre più sostanze ossidanti, i famosi radicali liberi. Nella frutta e verdura ci sono sostanze antiossidanti che in parte riescono ad eliminare i radicali liberi.
Contro le malattie, l'invecchiamento e il deterioramento e quindi in vera difesa di tutti gli organi del corpo, e per il suo funzionamento al massimo livello, è necessario agire, oltre che con la dieta suddetta, anche sulla ghiandola pituitaria o ipofisi (regola tiroidi, surrenali, gonadi ed altro) e sulla ghiandola pineale o epifisi. Quest'ultima, in particolare, può essere risvegliata e può svolgere le sue funzioni solo quando è sollecitata mentalmente, con la forza della volontà. In questo modo, secerne con regolarità degli ormoni nel sistema ghiandolare inferiore, con effetti notevoli su tutti i tessuti e le funzioni dell'organismo. Si ottiene così il controllo perfetto del corpo, e si raggiunge una vitalità inesauribile con rilevanti vantaggi per la mente e per lo spirito.


DIPINGERE AD OLIO SU TELA
I colori ad olio sono molto brillanti e resistenti; consentono di ottenere un'infinita gamma di colori, una varietà e una ricchezza d'effetti, maggiore di qualsiasi altra tecnica; nuovi coloranti creati dalla scienza moderna hanno in parte sostituito i colori ad olio, che tuttavia rimangono una delle tecniche più diffuse e usate. L'olio si trova in commercio in tubetti, e si dipinge con pennelli, in genere di setola, su tele, cartoni telati o tavole. In questa pittura sono usati diversi medium o preparati per rendere quasi fluidi i colori, per aumentare la loro brillantezza, e per aumentare o diminuire il loro potere essiccativo; oppure sono diluiti semplicemente usando l'essenza di trementina. I colori ad olio hanno la qualità d'essere trasparenti, ma asciugano molto lentamente. Alcuni attribuiscono proprio a questo il segreto della loro bontà: si possono mescolare e unire in un insieme armonioso; ritoccare e rifinire lentamente gli effetti; curare attentamente l'esecuzione e studiare a fondo i particolari; ottenere così la nettezza del colore, le delicate mezze tinte, la trasparenza, il lucido e il modellato.
ESECUZIONE PRATICA
Si consiglia di cominciare nel modo più semplice. Acquistate una tela 40x50; 5 tubetti di colori ad olio di formato piccolo: bianco, nero, rosso, giallo e azzurro; 2 pennelli di setola dura: uno da 3 mm e uno a punta da 2 mm; una boccettina d'essenza di trementina; un barattolino di vernice flatting trasparente; 2 piccoli oliatori di plastica.
Preparate con cura il medium che è molto importante per rendere più fluidi i colori. Utilizzate una comune siringa per iniettare nell'oliatore 1 parte d'essenza di trementina e 4 parti di vernice trasparente. L'altro oliatore, riempito d'essenza di trementina, è buono per la pulizia dei pennelli, sia durante sia a fine lavoro. Servitevi per questo di un blocchetto di fogli di giornale.
Ora tutto è pronto per dipingere senza alcuna difficoltà, ricordando di lavorare sempre all'aperto o in ambienti ben areati. Disponete direttamente dai tubetti i colori sulla tela e mescolateli col medium; tenete presente che combinando nella giusta dose i tre colori primari, rosso, giallo e azzurro, con l'aggiunta del bianco e del nero, si possono ottenere tutti i colori. Infine, le tele vanno tenute fuori all'aperto sistemate bene al riparo, sino a completa essiccazione.
hahahahhaha it looks like poop Pictures, Images and Photos

Dei mezzi della pittura: "Dico ai pittori che mai nessuno deve imitare la maniera dell'altro, perché sarà detto nipote
e non figliuolo della natura; perché, essendo le cose naturali in tanta larga abbondanza, piuttosto si deve ricorrere
ad essa natura che ai maestri, che da quella hanno imparato. E questo dico non per quelli che desiderano mediante
quella pervenire a ricchezze, ma per quelli che di tal arte desiderano fama e onore". (Leonardo)






Strada antica '87 cm40x50 olio su tela




______________________________








Clicca Forum